L'antico mistero irrisolto dei Tarocchi

L'antico mistero irrisolto dei Tarocchi

Per secoli, il mazzo di carte dei Tarocchi si è portato dietro un mistero sul suo reale utilizzo: gioco o strumento di divinazione?

Quello che è diventata opinione comune è che sia uno strumento che viene utilizzato dai cartomanti per connettersi con una qualche entità e conoscere le risposte di qualsiasi domanda.

Questo processo però genera un modo di pensare che non può essere raggiunto con il pensiero convenzionale.

E quando proviamo a capire di più sui Tarocchi, dove guardiamo?

Guardiamo le carte. Continuiamo a guardare le carte. Sempre più in profondità. Meno troviamo, più guardiamo in profondità.

Perché?


Perché possiamo vederli. Possiamo tenerli nelle nostre mani. Possiamo toccarli.






E' dal 1970 che nel mondo inizia la tendenza a creare nuovi mazzi di tarocchi. Alcuni davvero molto belli. Centinaia di loro. Ma questo non ha migliorato la nostra conoscenza dell'essenza che sta dietro ciò che rende le carte dei Tarocchi così magiche.

Il segreto dei Tarocchi non è mai stato nelle carte. È stato nella loro applicazione. La natura umana è divertente.

Noi percepiamo il nostro mondo attraverso le esperienze passate e a ciò che ci è stato insegnato a pensare.

Una volta che vediamo qualcosa in un certo modo diventa difficile vederlo in un altro. E più a lungo si percepisce qualcosa in un certo modo, più si installa nella nostra coscienza. Le impressioni si bloccano sul posto. I solchi della percezione scavano sempre più in profondità nella nostra mente, rendendo più difficile il cambiamento.

Pensiamo in modo riproduttivo. Cioè ci comportiamo riproducendo gli stessi schemi comportamentali. Il tutto in maniera inconscia e casuale.

Questa è la natura umana.

Quindi ci mettiamo a riflettere su alcune questioni molto facilmente: Il modo in cui vediamo i Tarocchi ne è un buon esempio. Secoli di malintesi hanno confuso le menti, fino a far diventare i Tarocchi come un misterioso mazzo di carte inspiegabile, in grado di predire il futuro. E che crediamo o no, la loro identità è stata chiaramente etichettata.

Quanto è importante sapere perché qualcosa funzioni per usarlo correttamente?

Siamo limitati nella nostra comprensione di qualcosa. Ci troviamo costretti a seguire rigide procedure che sembrano ottenere risultati. Non importa quanto poveri o vaghi siano quei risultati.

Non potendo mai andare oltre ciò che ci è stato insegnato, tutto quello che possiamo veramente fare è seguire ciecamente ciò che crediamo, sperando in un risultato diverso, migliore.

Le cose potrebbero essere fatte meglio? Non possiamo esaminare questa domanda se non comprendiamo i principali meccanismi del concetto per cominciare.

Per sapere veramente qualcosa devi prima provare a descriverlo. Come descrivi i Tarocchi?

È un mazzo di carte che alcune persone usano con estrema abilità. Ma hanno davvero la capacità di fare previsioni accurate? Questo non può essere provato, anche se le previsioni fatte (a volte) si avverano. Senza spiegazione del suo funzionamento, non possiamo confermare i risultati.

Era perché le carte "lo pre-vedevano"? O era solo una semplice impressione del cartomante che si rivelava essere corretto?

Se fosse una previsione accurata, vista dalle carte dei Tarocchi, dovremmo essere in grado di spiegare come è stata fatta. Per anni questa domanda non ha mai avuto risposta. Ci si è sempre divisi tra chi crede e chi dubita. La maggior parte dei lettori di tarocchi professionisti ammette di non sapere in che modo riescono a ottenere l'intuizione che ricevono. Viene da sola a loro.






I Tarocchi sono rimasti uno strumento di divinazione per oltre due secoli. Come potrebbero tanti lettori di tarocchi di successo, per un periodo di tempo così lungo, fare previsioni accurate con questo sistema?

Perché nessuno di loro può spiegare come funziona?

Possiamo mettere etichette vaghe sui Tarocchi per aiutarci a giustificare la sua abilità. Etichette come abilità psichiche: intuizione, sincronicità, assistenza da un Sé Superiore, o nato con un "dono". Tutte queste etichette ci aiutano ad accettare ciò che non possiamo spiegare. E le persone saranno sempre curiose e attratte da ciò che non si può spiegare.

Sappiamo che i Tarocchi contengono molte domande senza risposta. Domande come la sua origine o il suo originario utilizzo. Ma il più grande è: cosa dà a queste carte un tale potere di intuizione

Abbiamo persino selezionato tutte le immagini delle carte dei Tarocchi. Analizzando tutto il possibile simbolismo trovato nei vari mazzi. Simbolismo che si dubita, gli stessi artisti originali, abbiano realizzato volontariamente con uno scopo e degli obiettivi specifici.

Il mistero dei Tarocchi acquista maggior interesse, con i racconti dove si raccontano procedure specifiche sul loro uso e trattamento. Alcuni sono molto dettagliati ed espliciti: come tagliare le carte dei Tarocchi con la mano sinistra, poiché questa è la mano più vicina al cuore, o avvolgendo le carte in seta nera quando non sono in uso, per proteggerle dalle influenze esterne.

Anche la stesura delle carte viene specificata con estrema cura e dovizia di particolari.

Ma queste cose influenzano davvero la lettura della carta dei Tarocchi? Se è così, perché lo fanno?

Questa domanda non ha mai avuto una risposta chiara. Neanche dai mistici o dagli occultisti più avanzati sull'argomento.

La ragione di tutte queste pratiche è semplicemente che non abbiamo tutte le risposte su queste carte misteriose. Quindi, da quello che possiamo dire, se si eseguono queste cose esattamente come da istruzioni, le carte sembrano funzionare misteriosamente. E lo accettiamo.

Non avere tutte le risposte rende difficile regolare o modificare qualcosa per paura di perdere quel poco di intuizione che le carte sembrano mostrarci. 

Cerchiamo di migliorare ciò che possiamo, che sta portando a reinterpretare le figure originarie dei Tarocchi, ciascuno a proprio piacimento, dando un proprio senso e significato alle figure. Cambiamo le carte perché possiamo vederle. Possiamo tenerli nelle nostre mani. Pertanto è facile visualizzare le immagini modificate a nostro piacimento, cercando di fare un mazzo di tarocchi migliore dei precedenti.

Il paradosso è che se guardiamo le carte con la mente razionale, più ci allontaniamo dal vero segreto delle carte dei Tarocchi. Ma ora, è di opinione comune, che il segreto non è mai stato nelle carte. Il vero segreto è nella loro applicazione.

L'applicazione non è davvero cambiata molto nel tempo. Anche il modo in cui pensiamo all'applicazione stessa non è cambiato.

Qualcuno ancora non ha un'idea chiara di quale sia il reale potere dei Tarocchi. Qualcuno dice che dipende dalla stesura delle carte, qualcun altro che sia la domanda.

E' stato più volte dimostrato che le carte possono essere sostituite con qualcos'altro, per ricevere consigli e risposte alle nostre domande. Ma il vero potere dei Tarocchi sta nel mistero che aleggia attorno alle loro immagini e alla storia che viene tramandata da centinaia e centinaia di anni.






Se continuiamo a guardare le carte dei Tarocchi per trovare la risposta al perché questo sistema funzioni, continueremo a venire meno. È quasi come se le carte ci distraggono di proposito dalla risposta, dandoci false indicazioni come se dicessero... "Continua a guardarmi e non conoscerai mai il mio mistero".

Come già detto, il segreto non è mai stato nelle carte ma nella loro applicazione. Con le conoscenze e le risorse di oggi, la lettura dei tarocchi può ora essere vista come una tecnica secolare ingegnosa per trovare risposte e fare previsioni accurate. E questa tecnica geniale può ora essere spiegata.

Ciò che questa nuova comprensione farà è permetterci di migliorare i metodi di applicazione dei Tarocchi. Una volta capito perché qualcosa funziona, ci permette di avanzare trovando nuovi modi e nuove applicazioni. Questo ci renderà lettori migliori, più di quanto sia mai stato possibile.

Una carta spiegata imita il modo in cui la mente geniale pensa naturalmente. Esaminare una domanda tramite sezioni ci consente di vedere più in profondità, tutti gli aspetti correlati alla domanda fatta.

I Tarocchi sono e rimarranno lo strumento di divinazione più misterioso e magico che sia mai esistito.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto questo articolo lascia pure un tuo commento, anche a noi fa piacere sapere come la pensi, grazie :)